Ultimi contenuti

Nuove destinazioni

Una tradizione marinara di lunga data che unisce la città e il mare

C’è un filo sottile che unisce la città di Rimini e il mare, un filo resistente che negli anni ha tessuto un legame profondo fra i suoi abitanti e le acque del Mar Adriatico, pescando ricordi e mantenendo vive le tradizioni.

Fondata nel 268 a.c., Rimini divenne in breve tempo una florida colonia marinara. Gli splendidi mosaici di epoca romana conservati nel Museo della Città ne sono una testimonianza, ma anche il borgo dei pescatori di San Giuliano, dove ancora oggi si vedono sui muri delle case, piastrelle colorate con i soprannomi dei marinai o pescatori, che vissero lì dagli anni ’50.

Lo sviluppo portuale continuò fino al 1800! La Vecchia Pescheria e il Faro lungo il porto canale raccontano questo periodo storico. 

Ma ancora oggi la pesca è un’attività di rilievo nell’economia del territorio. Ogni mattina lungo la banchina di via Sinistra del porto c’è il mercato ittico all’ingrosso e si può comprare dell’ottimo pesce fresco a prezzi contenuti, ma soprattutto dove si può respirare la veracità romagnola, oltre ad un pungente odore di mare.

Le imbarcazioni a vela al terzo, erano le barche tipiche dell’Adriatico, il cui nome è associato al punto in cui venivano fissate all’albero le vele (a un terzo della sua altezza) e avevano la caratteristica di avere ognuna un disegno diverso, un’araldica che identificava la famiglia. 

Ogni anno l’Associazione vele al terzo, organizza una manifestazione dedicata alle barche di Romagna. Questa è l’occasione per ammirarle e per salirci a bordo e fare una bella veleggiata.

Poi ci sono anche due musei dei marinai da visitare: quello di E’ Scaion a Viserbella, che conserva documenti d’epoca sugli usi e costumi marinari e vecchi attrezzi da pesca; e il Museo della Marineria di Cesenatico dove puoi ammainare con le tue mani una vela, scoprire i nodi usati sulle barche o conoscere i segreti delle manovre e della navigazione verso l’orizzonte.

“Il mare regala frutti, emozioni e speranza, in cambio di dedizione e sacrificio… come accade per tutte le cose importanti della vita e ti lascia il suo profumo addosso, quasi fosse un’impronta.”

 _Labellaeta staff

× Whatsapp